Castelli della loira - patrimonio unesco

In Francia c’è una valle attraversata dal fiume Loira e dove in mezzo alla natura sbucano oltre 300 castelli, dimore estive dei Reali e nobili di Francia del Rinascimento. Questa zona, soprannominata “Giardino di Francia” è la Valle della Loira ed è Patrimonio Unesco dal 2000.

 

Il tour dei castelli della Loira è un percorso molto gettonato, specialmente in primavera quando la natura fiorisce e il sole fa capolino un po’ più spesso e ci accompagna nelle passeggiate attraverso i numerosi giardini e parchi che andremo a visitare.

 

Chateau de Chambord Unesco Castelli della Loira Francia
Château de Chambord

Io sono partita da Parigi dove ho noleggiato una macchina e, avendo un solo giorno a disposizione, ho concentrato la visita su i castelli, a detta di tutti, più belli e imperdibili di questo percorso di cui sto per parlarvi.

 

Prima tappa: Castello di Chambord - Patrimonio UNESCO

Circondato da un bosco di 5440 ettari è il più vasto tra tutti i castelli della zona; costruito per Francesco I con il tempo fu adibito a diversi usi: da residenza estiva a quella di caccia, da caserma a ospedale di campagna.

Ospitò personaggi illustri tra i quali Luigi XIV e Molière.

 

 Arrivare al castello e scorgerlo da lontano mentre si imbocca il viale d’accesso è fiabesco.

E poi addentrarsi nei giardini francesi per raggiungere l’atrio ci fa fantasticare di essere in mezzo alle carrozze e ai nobili al tempo del Rinascimento.. incredibile!

 

 

Una volta all'interno, ci troviamo davanti allo scalone a doppia elica che consente l’accesso ad otto appartamenti e ci rendiamo conto dell’influenza artistica del genio di Leonardo Da Vinci al quale sembra che Francesco I, suo ammiratore,  volle ispirarsi per la costruzione di questa dimora storica.  

Sappiamo infatti che il grande Leonardo Da Vinci è passato in queste zone, ospitato proprio da Francesco I.

Percorreremo le ampie sale di questo imponente castello attraverso una visita libera prima di rimetterci in viaggio.

 

Per la visita a questo castello è consigliabile prenotare il biglietto con anticipo.

château de Chenonceau castelli della Loira Unesco Francia
Château de Chenonceau

La seconda tappa vede protagonista un altro importante castello:

 Chateau de Chenonceau - Patrimonio UNESCO.

 

La storia di questo castello racconta un continuo cambio di proprietari, troppi per essere citati qui, ma la presenza sicuramente ad oggi più nota fu quella di Caterina De’ Medici che volle addirittura aggiungere degli altri giardini che oggi prendono il suo nome.

 

Questo bellissimo castello ha la particolarità di sorgere per metà sul fiume e avere una funzione da ponte per attraversarlo e accedere al bosco adiacente.

 

Anche in questo caso faremo una visita libera immergendoci dapprima all'interno per poi spostarci verso il parco e i giardini. E’ consigliabile prenotare il biglietto con anticipo.

 

 

Siamo a metà del nostro mini tour nella Valle della Loira ed abbiamo già visto i castelli più maestosi e dal fascino  fiabesco ma quello che non riesco certo a raccontarvi è la sensazione nel viaggio in sé.

Il percorso da un castello all'altro tra i sentieri circondati dal verde è sicuramente rilassante, pacifico e appagante e non saprei come descriverlo meglio. Magari saprete trovare una parola adatta alla descrizione dopo che ci sarete stati anche voi.

 

Ora il viaggio sta per prendere una piega più artistica in quanto stiamo per parlare dei due castelli che si trovano nella graziosa cittadina di Amboise e che hanno ospitato il genio di Leonardo Da Vinci (dal 1516 al 1519) di cui vi avevo già anticipato la sua presenza sul territorio.

Eh si perché fu proprio qui che Leonardo decise di ritirarsi ai suoi studi, ospite proprio dell’amico Francesco I ed infine morì, 3 anni più tardi, all'età di 67 anni.

 

Nel Maniero di Clos-Lucè si può accedere alla camera da letto e ai laboratori di Leonardo dove sono esposte numerose opere e studi da lui ideati. Abbiamo quindi la possibilità ed il privilegio di entrare nel mondo di Leonardo e ci sembrerà quasi di vederlo all'opera, seduto nella sua camera o nel suo studio.

Nel giardino sono invece riprodotte alcune sue invenzioni a grandezza naturale per permettere ad adulti e bambini di scoprirne il funzionamento e divertirsi imparando.

Qui troveremo: un carro armato, una mitragliatrice, un primo modello di elicottero, una ruota e ancora quaranta tele sospese tra gli alberi e tante altre invenzioni.

Usciamo da questa antica dimora e attraversiamo a piedi il centro storico medievale di Amboise che ci porta ai piedi del Castello Reale di Amboise dove si trova la tomba di Leonardo con i suoi presunti resti di cui vi racconterò più tardi.

 

Accediamo al castello attraverso un’ampia rampa che consentiva l’accesso a cavallo o in carrozza fino ad arrivare addirittura in cima alle torri dello stesso  e procediamo la visita libera delle sue stanze e del bel giardino che affaccia sulla Loira.

 

E’ proprio nel giardino, in fronte al castello, si trova la piccola Cappella Saint-Hubert dove saremo sorpresi nel  trovare la tomba di Leonardo Da Vinci.

 

Qui si troverebbero infatti i presunti resti del grande artista, presunti perché purtroppo non si ha modo di stabilire con certezza se le ossa ritrovate nel giardino del castello dopo anni di mistero, appartengano proprio a lui.

 

Ad ogni modo è qui che viene ricordato e omaggiato il genio di Leonardo Da Vinci.

 

E’ con questo mistero irrisolto che chiudiamo la visita ai castelli della Loira ma faremo  ancora un’ultimissima tappa a Tours prima di rimetterci in viaggio con destinazione finale Parigi.

 


 

A Tours, antica Capitale della Francia,  sappiamo che si trova la bella Cattedrale di Saint-Gatien e già che ci siamo, andiamo a farci un salto!

 

Se avete tempo di approfondire la visita in questa città gallo-romana, vi consiglio di visitare anche il Castello di Tours; il bel palazzo in stile rinascimentale dell’Hôtel Goüin; Place Plumereau: la Piazza con le tipiche case a graticcio e la Basilique Saint-Martin, tappa del Cammino di Santiago di Compostela.

Cattedrale di Tours la Gatienne Francia
Cattedrale di Saint-Gatien

Siamo ormai pronti a lasciarci alle spalle questo meraviglioso mini-viaggio attraverso la Valle della Loira, un territorio immerso nel verde e che, accompagnato dal fiume Loira che ne segue tutto il suo percorso, ci addolcisce la vista panoramica e ci porta fuori dal tempo e dal traffico delle grandi città.

Buon viaggio!

Vi è venuta voglia di partire? Contattatemi